Autor: admin
Datum objave: 07.06.2020
Share


Giovanni Martinelli, Age 27, Sings 'Recondita Armonia,' From Tosca. 1912

Il grande tenore Giovanni Martinelli

Giovanni Martinelli, Age 27, Sings "Recondita Armonia," From Tosca. 1912 

https://www.youtube.com/watch?v=nHnGiSxPQW0

When Martinelli was a young man, singing in London, music critic Herman Klein said of him that "he has that rare gift—a true tenor voice. It remains the finest tenor heard in England for years." And that is of course true. Martinelli always sounds like a true tenor, no matter the role. His particular kind of open phonation, or as many call it, a white voice, was easily and healthily produced, and the top was reliable. In some ways, his essential sound is like that of an Eastern European or Russian tenor. Here, however, in one of his first commercially available recordings, he certainly is the quintessential Italian tenor, writ large! The extreme top seems easy for him.


Martinelli, de Luca - Forza del destino - Invano Alvaro ... le minaccie 1927

https://www.youtube.com/watch?v=ULPfhY_l9Bo


Giovanni Martinelli - Vesti la giubba - Pagliacci

https://www.youtube.com/watch?v=ad3fWkTJU_E


Giovanni Martinelli - Celeste Aida - 1929 Vitaphone [CORRECT PITCH]

https://www.youtube.com/watch?v=_JkyS8DuZNo


Il grande tenore Giovanni Martinelli-the best of tenor Giovanni Martinelli

https://www.youtube.com/watch?v=aecRZr_mtY8

Giovanni Martinelli nasce a Montagnana (Padova) il 22 ottobre del 1885, primogenito di quattordici figli di un bravo artigiano ebanista. Giovanissimo lavora nella bottega del padre ma trova tempo di cantare in chiesa con una intonatissima "voce bianca". Nasce così il suo amore per la musica. Suona il clarino nella banda del paese e poi in quella militare durante il servizio di leva. Ed è proprio durante la leva che un colonnello scopre le sue straordinarie doti canore e, al suo congedo, lo accompagna a Milano e gli procura una borsa di studio presso una nota agenzia teatrale sempre in cerca di talenti musicali. Il giovane tenore studia con grande impegno sotto la guida del maestro Giuseppe Mandolini e il 2 dicembre 1910 debutta con lo "Stabat Mater" di Rossini. L'esito positivo gli procura un vero debutto per il 29 dicembre al teatro Dal Verme di Milano nell'opera "Ernani" di Giuseppe Verdi. Ma la sua fortunata notorietà ha inizio quando Arturo Toscanini e Giacomo Puccini, durante un'audizione presso Casa Ricordi, lo scelgono per interpretare Johnson di Sacramento nella Fanciulla del West, in occasione del debutto europeo della nuova opera pucciniana al teatro Costanzo di Roma. Oltre alla voce Martinelli è dotato di un'istintiva arte scenica che ben si addice alla sua prestanza fisica. Da allora, per oltre sessant'anni, calca le scene della lirica dall'Europa all'America. Le sue interpretazioni sono moltissime, di cui oltre 650 nelle 36 opere rappresentate nel solo Metropolitan di New York, dal quale ebbe rinnovato il contratto per oltre trent'anni consecutivi (record mai eguagliato). E' ammiratore ed amico del grande Caruso che, in occasione delle prime interpretazioni di Canio ne i Pagliacci da parte di Martinelli, regala il suo costume al giovane tenore in segno di stima e di amicizia. Le opere più impegnative cantate dal grande tenore scomparso verranno affidate a Martinelli, unico a poterlo emulare. Così canta "La Juive" e poi "Otello" di cui diviene uno dei più celebrati interpreti. Diventato una vera star durante gli "anni ruggenti" d'America, ha rapporti con le personalità insigni che hanno segnato la storia del suo tempo specie negli stati Uniti dove ancora oggi viene celebrato e amato. Quando nel 1967 a ottantun'anni, quasi per gioco, accetta di interpretare l'Imperatore nella Turandot di Puccini in sostituzione del comprimario, lascia sbalorditi pubblico e critica per la tenuta del fiato, la sicurezza del registro acuto e la celebre prestanza scenica. Infine nel 1968 Martinelli incide "Perché volete voi" dalla Francesca da Rimini di Zandonai, un simbolico testamento vocale dell'artista che meno di un anno dopo muore a New York il 2 febbraio 1969


Il trovatore: Di quella pira 

https://www.youtube.com/watch?v=4fUjcQW1eR4


Il trovatore: Di quella pira  Giovanni Martinelli

https://www.youtube.com/watch?v=sVpNromgmfU


Giovanni Martinelli - Che Gelida Manina (1926)

https://www.youtube.com/watch?v=odXcku8bH3A


Giovanni Martinelli - Di quella pira (Live, 1939)

https://www.youtube.com/watch?v=Z2byGxwdbH4


Clips from a performance of Otello Met 1938

https://www.youtube.com/watch?v=vXwfWBiHy0A

This is a very rare Italian news clip from a performance of Otello with Giovanni Martinelli, Lawrence Tibbett and Maria Caniglia at the Metropolitan Opera in 1938. It was uploaded a long time ago by a user who has been deleted. This is the only video footage I have ever seen of any part of a performance from the Met before the 1950's. Unfortunately we don't really get to see any of the musical numbers, what a shame! In the beginning one can see Lily Pons entering the opera house and towards the end of the clip the director Edward Johnson with the cast.

Rosa Ponselle sings Carmen

https://www.youtube.com/watch?v=Y_wmjUk234s


Rosa Ponselle's film test in Hollywood (1938)

La mezza di Voce de Ponselle era increíble, casi una fuerza y oscuridad de hombre, punto a su favor es haber sido tan sexy, no entiendo porque jamás filmaron la película de “Carmen” con ella, quizá lo querían hacer basado en la pasada “Carmen” pues fue un éxito con la Soprano Geraldine Farrar, claro está que la voz de Rosa habría sido mejor pues era una Soprano de dimensiones oscuras, la Voce de pecho emulaba a las grandes Contraltos de principios del siglo XX.


Rosa Ponselle - Mon cœur s'ouvre à ta voix 1953 / with subtitle

https://www.youtube.com/watch?v=JDT-egJ9iEM

Saint-Saens - Samson et Dalila Rosa Ponselle, soprano (1897-1981) Recorded: 1953 / She recorded it at home for the ask of friends.





BERNSTEIN Young People Concerts - What is a Melody?


https://www.youtube.com/watch?v=TCSv0YcqWow


Leonard Bernstein with New York Philharmonic. Explaining the different types of melodies, what makes us think of some music being melodic, and some not. Performing Wagner, Mozart, Hindemith and Brahms.

103
Kategorije: Glazba
Developed by LELOO. All rights reserved.